Prova costume i consigli dell'inesperta
Casa e cucina, Ricette, Salute e benessere

Prova costume: i consigli dell’inesperta!

Finalmente anche io posso cimentarmi in un post dal titolo e dall’argomento banale come quello della prova costume! Sta per arrivare maggio e, nonostante qui oggi sia una giornata piovosa e ben poco estiva, con l’arrivo di questo mese si inizia a sentirsi un po’ in estate e si inizia a pensare (o meglio televisioni e giornali ci fanno pensare, noi ce ne dimenticheremmo anche volentieri) alla famigerata prova costume.
Premesso che è importante prendersi cura del proprio corpo sempre, più per una questione di salute che di aspetto, e che le corse dell’ultimo minuto per buttare giù i chili di troppo non sono molto indicate (lo dico pur non essendo un medico, un nutrizionista nè uno specialista del settore, ma lo vedo come un commento di comune buon senso), ma che sarebbe meglio un percorso graduale e costante di esercizio ed alimentazione sana, c’è poco da fare: a febbraio possiamo ignorare le cose, con l’arrivo della bella stagione il pensiero si fa più insistente.
Ho pensato così di raccogliere qui alcuni consigli, esercizi e suggerimenti che cerco di seguire e che spero possano essere utili anche a voi!

L’esercizio fisico

esercizio

Da questo purtroppo non si prescinde, per rimettere in sesto il fisico serve un po’ di movimento. Accorgersi a maggio che forse sarebbe stato meglio fare palestra tutto l’anno è un po’ un’ultima spiaggia, ma ancora qualcosa si può fare per vedere qualche risultato e sentirsi più in forma. Non sono una fan dell’esercizio fai dai, è vero spesso si ha poco tempo, non si riesce ad andare in palestra, ecc… ma allenarsi da soli è pericoloso. Si rischiano di fare movimenti scorretti ed imprecisi, di stirarsi muscoli, di non allenare a dovere qualche parte del corpo. Meglio affidarsi ad una palestra e agli specialisti che sapranno darci i consigli migliori. I prezzi delle palestre, almeno qui a Treviso, non sono proibitivi e, soprattutto in vista dell’estate si può approfittare di ottime occasioni. Che sia un semplice abbonamento per la sala e gli attrezzi o l’iscrizione a qualche corso, meglio mettersi nelle mani di chi ci può seguire ed indicare gli esercizi migliori alle nostre esigenze e problematiche.
Se poi si vuole rafforzare l’allenamento senza spendere di più si possono sempre ripetere gli esercizi imparati e perfezionati con l’istruttore a casa, magari acquistando qualche attrezzo base.
Mi sono appena regalata una coppia di cavigliere ed una corda per saltare (anche se il soggiorno di casa mia è decisamente troppo piccolo per usarla dentro casa), per allenarmi un po’ la sera o nei weekend. Due acquisti economici ed utili… Che mondo sarebbe senza Amazon?

Pineapple, Pesi donna per polsi / caviglie, 1,35 kg
ACQUISTA

Pineapple – Corda per saltare, da donna
ACQUISTA

71uc037qLIL._SL1375_ corda

A dire il vero da qualche giorno ho aderito anche ad una iniziativa trovata su Facebook, la 30 giorni squat challange, come dice il nome stesso questo programma prevede un ciclo di squat in numero crescente per 30 giorni. Nessuna scusa il tempo per farli si trova, bastano dieci minuti alla fine. Forse non è il massimo farli come sto facendo io senza riscaldamento, ma meglio di niente… Sì è una cosa un po’ stupida ma diciamocelo un bel lato b e la cosa che sogniamo un po’ tutte e allora perchè non intensificare l’allenamento proprio… lì?

Alimentazione e dieta

Dicembre - frutta e verdura di stagione

Un po’ di sacrificio ci vuole anche in quello che si mangia. Un po’. Io sono una di quelle che pensa che le diete miracolose non esistano, che non bisogna fare la fame e che, soprattutto bisogna stare attenti. La moda è sicuramente quella di seguire i consigli e le diete che troviamo in internet: chi non ha letto le interviste di questa o quella modella con i consigli sull’alimentazione e ha pensato di provare a imitarla? Vi prego ditemi che non sono l’unica!
Ma l’alimentazione è una cosa seria, è la benzina del nostro corpo e non ci si può inventare dietologi o nutrizionisti da un giorno all’altro… Quello che possiamo fare senza l’aiuto di un professionista è moderarci e scegliere con accortezza i cibi, evitare le cose che sicuramente non sono necessarie per vivere (dolci, alcool) e magari limitare i famigerati carboidrati, anche se un piatto di pasta dopo aver fatto una bella sessione in palestra non ha mai ucciso nessuno. Magari non una carbonara o una amatriciana super condita, ma un sugo leggero, qualche verdura e un filo d’olio non manderanno certo all’aria tutti i nostri sforzi. O almeno così la penso io che dall’alto della mia professione non sono certo un’esperta in materia.
Privilegiare la frutta e la verdura in estate è più semplice, ed è più semplice anche organizzare i pranzi e le cene visto che si possono mangiare piatti fretti senza sentirsi troppo immiseriti. E allora perchè non variare un po’ la nostra alimentazione? L’insalata di riso la fate solo con il riso bianco? E se invece vi dicessi che potete farla in mille modi diversi? Riso nero, riso rosso, riso integrale, quinoa, miglio, amaranto, orzo, farro, kamut, grano saraceno. Mille gusti e mille variazioni per avere un pasto pronto che se condito con verdura e cose leggere può aiutarci a rimanere in linea. Lo stesso per la pasta, ce ne sono di mille tipi diversi: basta avere fantasia! Pasta di mais, di riso, di farro, integrale… e li trovate ormai in qualunque supermercato. E queste sono solo alcune idee che mi vengono in mente. L’orto in primavera ed estate ci offre delle cose meravigliose da combinare come vogliamo. Anche un petto di pollo alla griglia se accompagnato da un paio di contorni saporiti (carciofi, agretti, zucchine, peperoni) può sfamarci e non farci sentire in colpa, e poi perchè non rubare qualche idea dalla cucina etnica?
La cosa più importante credo sia utilizzare prodotti freschi, se non si ha voglia e tempo di cucinare ci sono tanti piatti semplici e veloci o meglio mangiare un’insalata piuttosto che uscire a cena o ordinare da asporto. Io non sono una fan neanche della roba surgelata e precotta, non ne consumo di nessun genere se non qualche verdura surgelata. Se proprio non riesco a cucinare una mozzarella, un po’ di prosciutto e un piatto di verdura sono, per me, l’alternativa migliore. Ripeto, queste sono solo le mie abitudini alimentari, sono sicura che ognuno di voi ha le sue, probabilmente anche migliori delle mie. Mi sono documentata un po’ ho letto qualche libro ed ho provato a migliorare la mia alimentazione come lento giusta per me!
Queste sono alcune delle mie ricette preferite:

    Quinoa con limone ed avocado
    Vermicelli di soia alle verdure
    Zucchine ripiene di ortaggi

Io sono una di quelle persone che se non mangia anche a metà mattina e metà pomeriggio sviene: devo fare merenda (sì come i bambini) e anche per questi spuntini si può trovare qualche soluzione. Io sono una grande fan dei crackers della Misura e delle gallette di riso (si quelle che secondo molti sanno di cartone e che a me piacciono da morire), ma anche qualcosa di dolce come le barrette della Kellog’s sono sempre nel mio cassetto insieme a un po’ di frutta.
Non so se sia o meno un buon consiglio, ma è semplicemente quello che mangio, magari potrei essere più brava e prepararmi qualcosa a casa invece di comprare snack al supermercato ma diciamocelo: non ho voglia.
Credo che l’importante sia limitare le porzioni, non mangiare cose troppo condite, evitare i fritti, le cose pesanti…
Se volete qualcosa di più drastico allora: andate da un dietologo o da un nutrizionista.
Non iniziate una di quelle diete tipo la Dukan o quelle tanto millantante sul web senza essere seguiti, è la vostra salute, chiedete a chi ha studiato per mantenerla ottima!

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply