Creatività Sfrenata, Scrittura, Uncategorised

Apnea

Respirare a pieno, a pieni polmoni i profumi, gli odori. Le piante, le persone, l’odore della pioggia, della neve del mare. L’apnea può essere vista in tanti modi, anche figurati, una vita in apnea dove non si riesce a raggiungere la superficie, a raggiungere quello che si vuole.
Oppure essere davvero in apnea senza aria e senza respiro, ma in realtà respirare.
William è così. Sì il mio sintetico da oggi ha un nome, e più avanti scoprirete anche da cosa deriva.

Continue Reading

Creatività Sfrenata, Scrittura

L’ultima estate

Il caldo è un argomento che in questi giorni va per la maggiore. E quando penso a estate io penso al caldo che solitamente amo così tanto, quando non mi costringe a stare chiusa in casa abbracciata al condizionatore.
L’estate, l’ultima estate, e il caldo sono i protagonisti del quarto racconto di questa serie.
So che sono piccoli pezzi molto descrittivi senza una vera e propria trama, ma ho deciso di scrivere di getto senza pormi troppi vincoli, solo per il piacere di farlo e di stupirmi per cosa ne verrà fuori.

Continue Reading

Creatività Sfrenata, Scrittura

Mare

Il mare è uno dei miei grandi amori. E quindi ho deciso che anche questo strano personaggio di cui sto scrivendo lo ama alla follia. E’ un mare diverso dalle acque cristalline che immagino di solito, è un mare che spero di poter scrivere anche in tempesta.
Quando è grigio, buio e minaccioso.
Il mare e il suo odore di sale e di vento è sempre una cosa misteriosa, che mi affascina e che mi mette tranquillità anche quando è in burrasca.

Continue Reading

Creatività Sfrenata, Scrittura

Grotta

Secondo giorno, seconda ispirazione: la parola grotta.
Sì è vero sto pubblicando in ritardo i primi tre giorni ma… Almeno ho trovato il tempo di scrivere no? Quello di pubblicarli ce l’ho adesso! Meglio di niente. Continua il punto di vista del sintetico, androide, robot, chiamatelo come volete voi che ho scelto come protagonista di queste piccole scenette. E si trova su un pianeta che mi sono immaginato essere… Strano? Forse si potrebbe definire così!Il mare viola, le scogliere scure e un cielo dai colori che sembrano quasi finti. Questa è la mia ambientazione.
Per ora.

Continue Reading